Chi è lo Psicologo

 

 

Chi è lo Psicologo

 

 

Di seguito sono indicate le risposte corrette alle più comuni domande, solitamente poste all'interno di una qualsiasi conversazione inerente la materia della Psicologia.

La confusione in tale ambito è ancora oggi molto grande e ciò dipende, in primo luogo, dalla considerazione, ancora largamente diffusa, che la Consulenza Psicologica sia rivolta ad una nicchia specifica di persone, e non a tutti, e alla conseguente scarsa circolazione di informazioni a riguardo.

 

Il Progetto Mg Lab si prefigge, come uno degli scopi principali della sua attività, proprio la diffusione di una sempre maggiore e più chiara Cultura Psicologica nella Società allo scopo di avvicinare sempre più individui, gruppi ed organizzazioni, all'universo della Consulenza Professionale Psicologica e, di conseguenza, al raggiungimento di un grado sempre più elevato di qualità della vita per tutti e a tutti i livelli.

 

Buona Lettura di Approfondimento sulla Materia:

 

 

Per essere Psicologo in Italia è necessario :

 

 

· Essere in possesso di una Laurea in Psicologia

 

laurea magistrale di 5 anni - vecchio ordinamento

laurea specialistica 3+2 anni - nuovo ordinamento

 

· Avere effettuato un tirocinio professionalizzante post-lauream della durata complessiva di 1 anno consecutivo (6 mesi + 6 mesi)

 

· Avere sostenuto e superato un Esame di Stato di

Abilitazione all'Esercizio della Professione

 

· Essere iscritti all'Albo professionale di una Regione italiana

Senza l'iscrizione all'Albo - Sez. A - non si è Psicologi, ma soltanto dottori in Psicologia.

Attualmente esiste anche una Sezione B dell’Albo, a cui accedono i laureati triennalisti (quindi i dottori in Tecniche Psicologiche, e non i dottori in Psicologia) che sostengano l’esame di Stato corrispondente, e che diventano quindi "dottori in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro" o "dottori in tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità".

 

L'iscrizione all’Albo, sez. A, è la condizione necessaria per poter esercitare la professione.

 

 

L’ordinamento della Professione dello Psicologo è stabilito dalla

Legge 56 del 1989, che all’ Art.1 esplicita:

 

"La professione di psicologo comprende l'uso degli strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività

di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità. Comprende altresì le attività di sperimentazione, ricerca e didattica

in tale ambito."

Il Decreto del Presidente della Repubblica n. 328 del 2001 è il regolamento che modifica e integra la disciplina dell'ordinamento

della professione, stabilendo, in particolare all’art. 51:

  1. Formano oggetto dell'attività professionale degli iscritti nella sezione A dell'Albo le attività che implicano l'uso di metodologie innovative o sperimentali, quali:

a) l'uso di strumenti conoscitivi e di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attività di abilitazione, riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità;

b) le attività di sperimentazione, ricerca e didattica in tale ambito

 

c) il coordinamento e la supervisione dell'attività degli psicologi juniores (iscritti alla sezione B dell'Albo)

 

 

  1. Lo Psicologo e lo Psicologo-Psicoterapeuta non possono prescrivere farmaci in quanto non abilitati dalla loro formazione professionale; il medico psicoterapeuta, in quanto medico, ha questa idoneità.

 

 

Che differenza c'è tra psicologo, psicoterapeuta, psicoanalista e psichiatra?

 

  1. Lo Psicologo è un Professionista che, dopo la Laurea in Psicologia,

ha svolto un tirocinio della durata complessiva di 1 anno, ha superato l'esame di Stato, ed è iscritto all'Albo Professionale , sez. A, (senza l'iscrizione all'Albo, sez A, si è solo "dottore in psicologia").

Lo psicologo può fare diagnosi, valutazioni, interventi di prevenzione, riabilitazione e sostegno.

 

Lo psicoterapeuta è un professionista psicologo o medico che ha conseguito una specializzazione in Psicoterapia, di cui l'Ordine ha riconosciuto la validità iscrivendolo all'Elenco degli psicoterapeuti.

 

Lo psicoanalista è un professionista che ha seguito una formazione analitica, freudiana o post freudiana (classicamente lavora col lettino).

 

Lo psichiatra è un medico che ha conseguito una specializzazione

in psichiatria.

 

  1. L'intero testo della legge che sancisce l’ordinamento della Professione dello Psicologo (L.56 del 1989) o del Codice Deontologico degli Psicologi Italiani sono facilmente reperibili ed è possibile consultarli anche online.

 

  1. Lo Psicologo non è un medico e quindi non può prescrivere farmaci o effettuare diagnosi di tipo medico o dare indicazioni terapeutiche di tipo medico

 

  1. Lo Psicologo è obbligato dalla Legge al segreto professionale

 

Il rapporto che si crea tra psicologo/psicoterapeuta e cliente non è, in nessun caso, di tipo amicale

 

In generale ogni confusione possibile tra rapporto professionale e personale è da evitare

 

Lo Psicologo non accetta compensi al di fuori di quelli pattuiti e non ha con il proprio cliente altri eventuali interessi economici

 

  1. Lo Psicologo collabora, qualora ve ne sia la necessità, con una serie di altri professionisti a vari livelli che ruotano attorno al cliente/paziente, ciascuno affrontandone le varie problematiche in modo autonomo ed attinente alla propria specializzazione, da diverse angolazioni professionali

 

  1. Lo Psicologo può collaborare, tra i tanti professionisti, con l’avvocato, nel caso ad esempio di separazioni conflittuali o di Consulenze Tecniche di Parte (CTP) , in ambito assicurativo e legale (civile e penale); con il Medico del Lavoro nell'ambito di interventi di natura psico-sociale in materia di Salute e Sicurezza nei luoghi di lavoro quali Formazione, Prevenzione e Valutazione dei Rischi di natura psico-sociale.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"La vostra visione apparirà più chiara soltanto quando guarderete nel vostro cuore. Chi guarda all’esterno, sogna. Chi guarda all’interno, si sveglia".

Carl Gustav Jung

 

 

 

 

 

MgLab

 

Centro di

Psicologia Applicata e Consulenza Aziendale

 

 

 

"Siamo noi che creiamo le nostre abitudini e poi le nostre abitudini creano noi"

John Dryden

 

Mg Lab

Centro di

Psicologia Applicata e Consulenza Aziendale

 

via Urbano Rattazzi 2/E/1

50136, Firenze

cell: 327 4373614

mail: info@mglab-psicologia.it

 

 

 

 

In collaborazione con:

Mg Lab Centro di Psicologia Applicata e Consulenza Aziendale